fantasy, Luk'janenko, urban fantasy

I guardiani della notte

guardiani_della_notte

Dopo un periodo di inattività dovuto ai vari impegni riprendo in mano la mia penna virtuale per scrivere qualcosa sul blog e dopo thriller e horror ci vuole qualcosa che faccia sognare, un fantasy anche se non proprio vecchio stile ma anzi abbastanza diverso.

Sto parlando come da titolo dei Guardiani della notte, primo romanzo di una serie, la serie dei guardiani appunto, scritto dallo scrittore russo Sergej Luk’janenko nel 1998.

Il romanzo è diviso in tre parti, tre racconti lunghi vissuti dal punto di vista di un membro della guardia della notte, ambientato in russia

Praticamente nel mondo non esistono solo gli umani ma anche gli Altri (non quelli di lost però), esseri abbastanza eterogenei divisi in altri della luce e altri delle tenebre. Per anni si sono dati battaglia ma arrivati ad un punto di stallo le due fazioni hanno deciso di stipulare un patto, una lunga tregua regolamentata e sorvegliata appunto dalle guardie, la guardia del giorno formata dagli altri delle tenebre che tiene sotto controllo l’operato della luce e viceversa la guardia della notte che controlla l’operato delle creature delle tenebre. Come già detto questo primo romanzo è incentrato sulla guardia della notte e sui compromessi che bisogna affrontare in quanto questa netta distinzione bene/male non esiste concretamente. Ma gli altri cosa sono? Ce ne sono vari tipi, mutantropi, licantropi, vampiri ma soprattutto maghi e streghe, i membri di rango maggiore si può dire. Gli altri hanno la capacità di entrare nel crepuscolo, una dimensione parallela alla nostra che ha appunto una luce perennemente crepuscolare e l’entrata nel crepuscolo è anche una sorta di rito di iniziazione per ogni altro in quanto inizialmente i poteri sono latenti e gli altri (non tutti) sono esseri umani.

Ci sono combattimenti a suon di magia, trasformazioni in animali ma l’argomento principale del romanzo è come già detto il rapporto tra bene e male, può essere tutto bianco e nero? O tra i due ci sono anche delle sfumature di grigio? Il protagonista lentamente si renderà conto che a volte c’è bisogno di una visione più grande delle cose e che un’azione che al momento può sembrare un atto di malvagità sul lungo termine può dimostrarsi una mossa utile per il bene di migliaia di persone.

I guardiani della notte è un urban fantasy, romanzo ambientato nei giorni nostri in russia in cui si vedono esseri sovrannaturali vivere tra le strade della grande città in mezzo agli uomini, certo negli ultimi anni l’urban fantasy è stato sfruttato molto come semplice sfondo per storie d’amore dozzinali e fotocopiate tra loro, per fortuna questo romanzo non è così anzi si può definire anche abbastanza maturo e in certi passaggi fa anche riflettere.

Per chi ama il fantasy in tutte le sue forme I guardiani della notte è una lettura fortemente consigliata, per tutti gli altri il mio consiglio è quello di dargli una possibilità, il fatto che è diviso in 3 racconti aiuta perché alleggerisce la narrazione in quanto lo stile di Luk’janenko almeno per quanto mi riguarda a volte può essere leggermente pesante, non dal punto di vista tecnico ma proprio per i contenuti ma rimango dell’opinione che sia un buon romanzo fantasy e un ottimo esempio di quello che dovrebbe essere l’urban fantasy

Annunci

3 pensieri riguardo “I guardiani della notte”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...